Sanremo 2024: protagonista anche del marketing

0
32
Dentsu Unpacked Sanremo 2024

Sanremo 2024: protagonista anche del marketing e dell’attività dei brand sulle diverse piattaforme, secondo la ricerca condotta da Dentsu

Il Festival di Sanremo si è concluso appena una settimana fa ma nonostante la sua conclusione, se ne continua a parlare e discutere. La kermesse è stata la protagonista sui media tradizionali, realizzando uno share mai fatto rilevare prima in TV durante le serate, ma anche suoi new media, come le piattaforme social. La playlist di Sanremo di Spotify è la più ascoltata al mondo. E dal punto di vista del marketing come si è comportato il festival della canzone italiana? A dircelo è stata Dentsu, con il suo whitepaper dal titolo Dentsu Unpacked Sanremo 2024, che ha dimostrato come i brand impegnati direttamente o indirettamente nel festival abbiano avuto una grande cassa di risonanza: dai social agli influencer, dagli spot agli eventi sul territorio, passando dagli artisti stessi che sono diventati mezzo di amplificazione e talvolta brand loro stessi. 

Dentsu Unpacked Sanremo 2024 è stato realizzato da un team eterogeneo, composto da più risorse: creative, media e strategiche del gruppo guidato dal CEO Mariano Di Benedetto. Questo whitepaper offre un’analisi approfondita legata all’opportunità mediatica connessa al Festival e di come i brand utilizzato l’evento trasformandolo in un’opportunità di comunicazione a 360 gradi, dove la creatività e l’utilizzo esperto dei vari canali, digital e non, fanno sempre di più la differenza. 

Niccolò RigoChief Strategy Officer di Dentsu Creative, dichiara:

“La sensazione è che l’intera industry abbia fatto ‘click’. Che Sanremo non si possa davvero più ignorare. E che d’ora in poi la domanda non sarà più: facciamo qualcosa per Sanremo? Ma invece: come facciamo a farci notare a Sanremo fra i nostri competitor? Ogni secondo e metro dell’Ariston e di Sanremo hanno visto la presenza di brand che hanno saputo raccontarsi in quello che è – quest’anno finalmente lo possiamo dire senza indugi – il Super Bowl italiano.”

Maurizio NasiChief Strategy Officer di Dentsu, continua:

“Sanremo è una grandissima opportunità se l’approccio al Festival avviene con un progetto completo e dettagliato. Oltre a un’audience che cresce ed è sempre più eterogenea, oltre a break pubblicitari sempre più seguiti, c’è un ecosistema di media che si attiva prima, durante e dopo ogni edizione del Festival, che impone che tutti i canali vengano presidiati, ciascuno con il contenuto più appropriato. Sanremo è tv “tradizionale” in prima e seconda serata (e notte), è smart tv e second screen (ogni anno in crescita), è video on demand, è radio e playlist audio, è contenuto social, è discussione su ogni canale pubblico e privato. Per le marche è un palcoscenico unico, dove la presenza va costruita nel modo più organico possibile.”

Nello specifico, il resoconto dell’edizione 2024 ha consacrato il percorso di ringiovanimento dell’evento: l’età media del pubblico è passata dai 54 anni del 2020 ai 52 anni di oggi. Il Festival 2024 ha raggiunto l’80,2% di share sui 15-24 anni, il 74,3% sui 15-34enni, il 71,2% sulle donne 25-54 anni. Crescono dell’8% le audience dei 15-24enni e dei 15-34enni e del +11% quelle degli uomini 25-54.  

Agli straordinari numeri televisivi occorre aggiungere la fruizione live dell’evento da second screen: il contributo di visione del second screen sugli individui è pari ad un 3% – era un 2% lo scorso anno – aggiungendo una media di circa 300k individui (+22% vs 2023) all’audience tv. Sui 15-24enni l’apporto del second screen alla visione tv arriva a rappresentare una quota del 7-8% sul totale ascolto. Tra i diversi dispositivi rilevati, il PC si conferma il device preferito in ogni serata, a seguire lo smartphone e poi il tablet. Il contenuto Sanremo inoltre vive al di là del simulcast e ad oggi si può rilevare che la visione VOD ha già raggiunto più di 30mio di legitimate streams. 

A fronte di un ottimo risultato editoriale, si affianca, infine, un’altrettanta performance dei break pubblicitari: durante la finale, tutti i break hanno registrato importanti crescite a doppia cifra, dal +15% dell’ultimo passaggio al +27% di Sanremo 6 in onda alle 23:54. 

Se anche tu vuoi sfogliare il whitepaper Dentsu Unpacked Sanremo 2024, clicca sul link qui di seguito. Alla prossima da Marketing Notizie!