Lavoro e Salute Mentale: i consigli di Speexx

0
33
lavoro-e-benessere-psicologico

Lavoro e Salute Mentale: i consigli di Speexx per trasformare le ore lavorative in nutrimento per il tuo benessere psicologico

Negli ultimi anni, il malessere psicologico legato al lavoro è diventato sempre più comune, manifestandosi in forme come burnout, stress e disturbi psicologici. Questo fenomeno sta crescendo, come dimostrano le oltre 22.000 denunce di malattie professionali legate a disturbi psichici e comportamentali arrivate all’Inail nel primo trimestre del 2024, con un aumento del 17,9% rispetto allo stesso periodo del 2023.

Questa tendenza negativa ha portato a un aumento delle richieste di assistenza psicologica da parte dei lavoratori. Una recente indagine di Speexx, in collaborazione con Stimulus, rivela che i servizi di supporto psicologico sono utilizzati soprattutto dai lavoratori tra i 40 e i 49 anni, seguiti dalla fascia 30-39 anni. Le richieste riguardano principalmente problematiche relazionali con colleghi e responsabili, gestione del carico mentale e la paura di non essere adeguati alle richieste lavorative.

Garantire un ambiente di lavoro psicologicamente sano è una sfida urgente. Gli esperti di Speexx hanno analizzato interventi in vari settori, individuando iniziative che possono migliorare lo stato di salute mentale dei collaboratori.

1. Idea management e valutazione delle performance bottom-up

Avviare programmi di idea management permette ai collaboratori di condividere idee innovative, aumentando il loro coinvolgimento e senso di appartenenza. Promuovere processi di valutazione delle performance bottom-up, dove i lavoratori fissano i propri obiettivi annuali da discutere con i manager, favorisce l’autodeterminazione.

2. Energy corner per pause di qualità e socialità

Creare spazi di benessere, come aree simili alle business lounge con divanetti e angoli per il bookcrossing, offre pause di qualità e favorisce le relazioni sociali.

Queste pause, oltre a migliorare il benessere e la concentrazione, stimolano la creatività e la generazione di nuove idee.

3. Duty of care e supporto professionale tempestivo

I programmi di assistenza ai dipendenti (EAP) forniscono supporto psicologico, sociale e legale quando necessario, garantendo anonimato e accessibilità 24/7.

Questi programmi aiutano i dipendenti a risolvere problemi specifici e sfide quotidiane, migliorando il loro benessere generale.

Oliver Albrecht, senior vice president di Speexx, ha così dichiarato:

In un mondo in cui, forse, lo stigma dei problemi psicologici sta pian piano crollando, in cui si ricerca sempre meno la carriera fatta di tappe precostituite e sempre più il trovarsi bene in quello che si fa e insieme agli altri, concetti come cultura del benessere, dialogo costante, attenzione all’ascolto e sicurezza psicologica devono portare a una riflessione capace di spingere le organizzazioni a tramutare le parole in azioni concrete. Solo in questo modo salute mentale e lavoro possono diventare nutrimento l’uno dell’altro”.