Core Web Vitals, come cambiano i siti web

0
71
core web vitals
core web vitals

Nel panorama digitale in continua evoluzione, la user experience è diventata una componente fondamentale per il successo di un sito web. 

Negli ultimi anni, i Core Web Vitals si sono affermati come uno standard cruciale per valutare le performance e l’usabilità di un sito web. 

Si tratta di una rivoluzione che impatterà tantissimo nei prossimi anni, al pari dell’avvento del mobile responsive e obbligherà tantissime aziende a mettere mano al portafoglio e a procedere al restyling del proprio sito web aziendale.

Ma cosa sono esattamente i Core Web Vitals e come hanno influenzato il modo in cui i siti web vengono progettati e sviluppati?

Cosa sono i Core Web Vitals

I Core Web Vitals sono un insieme di metriche essenziali introdotte da Google per misurare l’esperienza dell’utente sul web. Queste metriche si concentrano su tre aspetti chiave:

Largest Contentful Paint (LCP): misura il tempo impiegato per caricare il contenuto più grande e significativo di una pagina. Un LCP rapido è fondamentale per garantire un caricamento veloce e una percezione di velocità da parte dell’utente.

First Input Delay (FID): valuta l’interattività di una pagina, osservando quanto tempo passa tra il momento in cui un utente interagisce con un elemento della pagina (come un clic su un pulsante) e il momento in cui il browser risponde a quella interazione. Un basso FID indica una maggiore reattività e una migliore esperienza utente.

Cumulative Layout Shift (CLS): misura la stabilità visiva di una pagina web, valutando quanto i contenuti si spostano durante il caricamento. Un alto CLS può essere frustrante per gli utenti, in quanto può causare clic accidentali su elementi errati a causa di spostamenti improvvisi.

Da marzo 2024 la metrica Interaction to Next Paint (INP) sostituirà FID come parte dei Core Web Vitals. Questa nuova metrica valuta l’adattabilità complessiva di una pagina alle interazioni degli utenti, osservando la latenza di tutte le interazioni con clic, tocco e tastiera che si verificano durante la durata della visita di un utente a una pagina.

I siti web prima dell’avvento dei Core Web Vitals

Prima dell’introduzione dei Core Web Vitals, le performance di un sito web erano spesso valutate principalmente in base a metriche come il tempo di caricamento della pagina e la velocità di risposta del server. 

Tuttavia, queste metriche non riflettevano pienamente l’esperienza dell’utente, trascurando aspetti cruciali come l’interattività e la stabilità visiva.

Con l’attenzione sempre maggiore alla user experience, i Core Web Vitals hanno rivoluzionato il modo in cui i siti web vengono progettati e sviluppati. 

Gli sviluppatori e i web designer devono ora tenere conto di queste metriche fin dalle fasi iniziali del processo di sviluppo, integrando ottimizzazioni per garantire prestazioni elevate su tutti i dispositivi e le connessioni di rete.

Come i Core Web Vitals hanno cambiato il modo di fare i siti web

L’ottimizzazione dei Core Web Vitals richiede una combinazione di pratiche di sviluppo front-end, ottimizzazione delle risorse e gestione dei contenuti. 

Alcune delle strategie comuni per migliorare le performance includono:

  1. Ottimizzazione delle immagini e dei video per ridurre i tempi di caricamento e migliorare la velocità della pagina. È consigliato l’utilizzo del formato webp.
  2. Utilizzo di tecniche di caching per memorizzare temporaneamente risorse come file CSS, JavaScript e immagini sul dispositivo dell’utente, riducendo così i tempi di caricamento delle pagine successive.
  3. Minimizzazione e concatenazione dei file CSS e JavaScript per ridurre il numero di richieste HTTP e migliorare i tempi di caricamento della pagina.
  4. Ottimizzazione del caricamento del contenuto “above the fold” per garantire una percezione di velocità immediata da parte dell’utente.

Inoltre, i Core Web Vitals hanno anche influenzato l’approccio alla progettazione dell’esperienza utente, incoraggiando la semplificazione dei layout e la riduzione degli elementi che potrebbero causare spostamenti improvvisi durante il caricamento della pagina.

È terminata l’era di pesanti slideshow in cima alle pagine web e dei video caricati direttamente nel server del sito web.

Conclusioni

In conclusione, i Core Web Vitals hanno cambiato radicalmente il modo in cui i siti web vengono concepiti e sviluppati, spingendo gli sviluppatori e i web designer a mettere al centro dell’attenzione l’esperienza dell’utente. 

Ottimizzare le performance secondo questi standard non solo migliora la classifica nei motori di ricerca, ma garantisce anche un’esperienza utente soddisfacente e coinvolgente, fondamentale per il successo di qualsiasi sito web moderno.