State of Finance: anatomia di un settore in ottica Fame & Flow

0
82
ricerca-di-mercato-finanza

State of Finance: anatomia di un settore in ottica Fame & Flow, l’analisi di Initiative, agenzia media del gruppo IPG Mediabrands, nel post a cura di Marketing Notizie

Initiative, agenzia media del gruppo IPG Mediabrands, dà il via in forma rinnovata all’osservatorio “State of”, attraverso la lente del Fame & Flow (Fame è il legame che i Brand possono esercitare e interpretare sulla base di valori e azioni che intercettano le necessità delle persone, mentre il Flow è la capacità di una marca di intercettare le necessità di ciascun individuo verso un’experience fluida ed efficace, che accompagna verso una conversione e una relazione). L’obiettivo è analizzare il settore finanziario, estraendone dati interessanti su tre categorie specifiche: banche, assicurazioni e prestiti, oltre che dati utili legati a sviluppi futuri nel settore, sfide e aspettative in base alle diverse generazioni.

La Fame e il Flow sono a loro volta misurabili e azionabili, attraverso una specifica architettura, rappresentata da alcune variabili e la loro organizzazione. Queste rappresentato uno specifico modello di marketing, proprio dell’agenzia.

Ecco alcune fra le principali evidenze e caratteristiche emerse nel report.

  • Finanza: in generale, il settore ha una solida reputazione, basata sulla qualità dei servizi e una comunicazione più trasparente. Questi aspetti stimolano un word of mouth positivo, che permette di venire a conoscenza dei valori di una marca e dei suoi servizi, che rappresentano un driver per raggiungere altri clienti e consolidare l’immagine di marca.
  • Banche: il 93% degli italiani di età variabile tra i 25 e i 54 anni usufruisce a vario titolo dei servizi bancari. Per poter scegliere una determinata banca occorrono coerenza e adeguatezza del servizio: a rivelarlo l’81% del campione intervistato.
  • Assicurazioni: la reputation è il valore principale che guida nella scelta. Il 73% degli italiani sceglie un brand del settore in base alla buona reputazione che esso ha sul mercato.  Importante, in questo caso, è la costruzione di una solida presenza digitale oltre che attivare le giuste leve di marketing.
  • Prestiti: è la più critica delle 3 macro-aree, soprattutto nel costruire l’equilibrio fra le diverse leve attivabili. Emerge, da questo punto di vista, la necessità di un percorso virtuoso nella creazione di una Brand Fame e di una copertura delle necessità, Feeling.

Enrico Girotti, Managing Partner, Strategy e Growth, Initiative Italia, commenta: 

“Il settore finance evidenzia una complessità su cui ragionare e lavorare in maniera mirata, a seconda dell’area, in termini di marketing e comunicazione. Il nostro approccio Fame&Flow ci ha consentito di analizzare questo settore attraverso le 8F – Familiarity, Favorability, Feeling, Fervore, Findability, Fascination, Facilitation, Following – che ci hanno restituito una visione interconnessa e nettamente più chiara del finance”.